Risotto all’Amarone e Amarone Monte Olmi di Tedeschi

Risotto all'amaroneOK, diciamoci la verità: nell’ultimo periodo ho decisamente messo in secondo piano nel blog l’argomento vino a favore di topics più masticabili.
Scrivere di vino non è facile: bisogna riuscire a trasferire al lettore le sensazioni provate all’assaggio di un bicchiere sorprendente, accendendo la sua fantasia come si farebbe con un piatto, pur sapendo che è molto più difficile far immaginare il gusto di un bicchiere di vino rispetto a quello del cibo.

Oggi però cercherò di stimolare i vostri sensi palatali parlando di un vino davvero speciale e del suo abbinamento perfetto: l’Amarone Monte Olmi di Tedeschi e il Risotto all’Amarone. Beh, solo a sentire la parola Amarone scommetto che i vostri sensi (e la vostra salivazione!) si sono risvegliati: non conosco nessuno che sia mai rimasto indifferente al suo fascino. Tra l’altro qui non parliamo di un Amarone qualsiasi, bensì di uno speciale. L’Amarone Monte Olmi, infatti, è prodotto con uve prevenienti da uno dei vigneti più vocati tra quelli di proprietà di Tedeschi, il Vigneto Monte Olmi, che per le caratteristiche di composizione, pendenza ed esposizione del terreno, sistema di allevamento, orientamento dei filari ed età delle viti (tutte tra i 25 e i 45 anni, delle anziane signore di tutto rispetto che, se fossimo in Francia, chiameremmo Vieilles Vignes!), conferisce ai grappoli una qualità eccezionale che ritroveremo poi nel bicchiere. Il vino al naso si caratterizza per un intenso profumo di frutti rossi, spezie, fiori e legno, mentre all’assaggio stupisce per la struttura, al contempo elegante e robusta, con note pepate e di frutti rossi, una buona tannicità e una decisa persistenza.

Amarone Monte Olmi TedeschiLa letteratura lo vorrebbe in abbinamento alla selvaggina (o ai formaggi stagionati), ma dato che a me non capita così di frequente di cucinare della selvaggina, e allo stesso tempo non vorrei nemmeno limitare il mio consumo di Amarone Monte Olmi, scelgo un abbinamento più facile da riprodurre a casa, quello con il Risotto all’Amarone, col vantaggio che così posso godere del piacere di questo vino molto più frequentemente.
Perché mi piace l’abbinamento? Perché l’Amarone è un vino dalla grande persistenza gusto-olfattiva, uno di quei vini in grado di sovrastare per intensità il 90% dei piatti in accompagnamento. Il risotto all’Amarone, invece, riesce a sostenere tanta grandezza perché ha le stesse caratteristiche di intensità, persistenza e struttura del vino da cui nasce.

La ricetta perfetta del risotto all’Amarone? La mia, naturalmente! Certo, mi piange un po’ il cuore a usare un vino così pregiato per cucinare, ma poi penso che il vino, in realtà, non venga sprecato nella preparazione del risotto, anzi, è un modo per godere del suo gusto generoso, semplicemente sotto un’altra forma.

LA RICETTA PERFETTA – RISOTTO ALL’AMARONE MONTE OLMI TEDESCHI
INGREDIENTI PER 4 PERSONE
320 g riso (io uso il Carnaroli, anche se la ricetta veneta vorrebbe il Vialone Nano)
30 g di scalogno fresco
Burro a piacere per mantecare (io ne metto circa 60 gr)
Mezza bottiglia di Amarone Monte Olmi Tedeschi
80 gr di Monte Veronese grattugiato
1 litro di brodo bollente (io uso quello delicato, vegetale o di pollo, per non coprire i sapori)
Sale e pepe q.b.
PREPARAZIONE
Cuocere lo scalogno con la buccia in forno a media temperatura per circa 25 minuti. Ricavarne la polpa e tritarla al coltello. Tostare leggermente in una casseruola di rame il riso (il fatto di farlo tostare senza liquidi gli consente di trattenere l’amido all’interno), bagnarlo con l’Amarone, un bicchiere alla volta, finché non è stato completamente assorbito. Poi aggiungere a poco a poco il brodo vegetale e portarlo a cottura a fuoco dolce, mescolando in continuazione con un mestolo di legno. A metà cottura aggiungervi il sale e lo scalogno. Quando il risotto è al dente, incorporare burro e Monte Veronese e mantecarlo per un minuto a fuoco spento e a casseruola coperta. Se piace, spolverizzare con un po’ di pepe macinato fresco.

In copertina: Risotto all’Amarone del ristorante La Taverna di via Stella, Verona. Photo credits @inawinemood


2 risposte a "Risotto all’Amarone e Amarone Monte Olmi di Tedeschi"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...